Da anni picchiava la moglie e la figlia oggi 17enne, ma stavolta ha esagerato tant’è che i vicini hanno avvisato i carabinieri al culmine dell’ennesima aggressione. In carcere è finito un 45enne di Pompei residente in via Crapolla e che ancora una volta aveva pestato le due donne di casa senza alcun motivo se non quello di apparire “padre padrone”.

L’uomo è stato bloccato dai carabinieri della locale stazione ed ammanettato: si tratta di un pregiudicato e disoccupato già ben noto alle forze dell’ordine per altri reati. La moglie e la figlia, con il volto ridotto ad una maschera di sangue, sono finite in ospedale per farsi curare.