È risultato positivo agli esami tossicologici l’amico di Bruno Punzo, rimasto ucciso in settimana in un incidente in via Marigliano a Somma Vesuviana. A scriverlo è il quotidiano Roma in edicola questa mattina. Il 20enne è dunque indagato per omicidio colposo, dopo che nello schianto è deceduto praticamente sul colpo l’amico 19enne.

Le analisi di rito effettuate sul giovane alla guida della Fiat Punto uscita fuori strada hanno quindi stabilito l’assunzione di sostanze stupefacenti da parte del conducente. Una morte, quella di Bruno, che ha sconvolto le comunità di Somma Vesuviana e di Marigliano, dove abitava la vittima così come il ragazzo al volante ed il terzo giovanissimo, un 17enne, anch’egli rimasto ferito nel sinistro.