Un dipendente amministrativo del Loreto Mare, ex cuoco, aveva ripreso il suo lavoro in un rinomato ristorante dell’area Vesuviana e dunque dopo essere entrato nel nosocomio timbrava il badge per poi recarsi a decine di chilometri di distanza per svolgere il suo secondo lavoro.

Questo è solo uno dei casi di assenteismo scoperto dai carabinieri del Nas che questa mattina hanno arrestato 55 dipendente dell’ospedale napoletano tra medici, infermieri e amministrativi. Quella che continuava a funzionare era la prima linea del Loreto Mare, il pronto soccorso. Lo confermano due operatori del 118. «Problemi? No, solo mancanza di barelle, ma questo succede in tutti gli ospedali, salvo il Cardarelli. Quando veniamo a portare un malato medici e infermieri li abbiamo sempre trovati».