Se su sull’iPhone o su altri strumenti della “mela” si scrive Vesuvio spunta come suggerimento la frase “lavali col fuoco”. Insomma, il terribile coro da stadio utilizzato dalle tifoserie anti napoletane finisce sulle tastiere dell’iPhone e dell’iPad. Sul web è naturalmente esploso il caos e pare che la Apple sia già entrata in azione per risolvere il triste bug.

La reazione dei partenopei non si è fatta attendere ed in molti si sono lamentati anche con veemenza. A sollevare per primo la polemica è stato il giornalista Mediaset Walter De Maggio che ha lanciato “l’allarme” da Radio Kiss Kiss, chiedendo ufficialmente all’azienda di cambiare qualcosa negli algoritmi che permettono il suggerimento razzista.