Pasquale Fiorente, 39 anni, broker della cocaina di Torre Annunziata, considerato tra i latitanti più pericolosi e ricercati in Europa, arrestato due giorni prima di Natale in Cile, rischia di restare in Sud America.
A lanciare la notizia è stato il quotidiano Roma.
 

Il narcos era stato bloccato in un appartamento a Iquique, città nel nord del Cile, vicina alla frontiera con Bolivia e Perù. Operazione condotta dal Gruppo Carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata, capitanata dal tenente colonnello Leonardo Acquaro, in collaborazione con l’Interpol di Roma e le autorità cilene.
 

Tuttavia, all’interno dell’appartamento in cui Pasquale, detto ‘o nano, si nascondeva, sono stati trovati 20 chilogrammi di droga (cocaina e hashish), per questo motivo oltre al mandato di cattura internazionale è scattato anche l’arresto “ordinario” delle autorità cilene che hanno subito trasferito Pasquale in una cella del carcere di massima sicurezza di Alto Hospicio, dove è tuttora detenuto in isolamento. Ieri mattina un delegato del Consolato italiano a Santiago del Cile gli ha fatto visita, facendo sapere che il 39 enne sta bene e attende gli sviluppi. Intanto il suo legale, l’avvocato Giuseppe De Luca, è costantemente in contatto con l’ambasciata, dichiarando che farà di tutto per ottenere l’estradizione.
In Italia Pasquale Fiorente era divenuto famoso perché coinvolto nell’inchiesta “Dama Bianca”. Indagine partita dall’arresto a Fiumicino nel 2013, con 24 chili di cocaina in un trolley, di Federica Gagliardi, la “dama bianca” nella delegazione per il G8 di Toronto dell’ex premier Silvio Berlusconi. A processo, con l’accusa di aver partecipato ad un colossale traffico di droga tra il sud America, l’Olanda ed il Vesuviano, ci è finito poi il fratello di Pasquale, Alessandro, già condannato in primo grado alla pena di 20 anni. Fiorente era destinatario di 3 ordini di carcerazione evasi ed è già stato condannato in primo grado per traffico internazionale di stupefacenti a 15 anni di reclusione in uno dei vari filoni processuali nei quali è coinvolto.