Home Cronaca Ottaviano, omicidio Annunziata: scarcerato l’imprenditore di Sant’Anastasia accusato del delitto

Ottaviano, omicidio Annunziata: scarcerato l’imprenditore di Sant’Anastasia accusato del delitto

È stato scarcerato e posto agli arresti domiciliari, Giorgio Terracciano, l’uomo di Sant’Anastasia condannato in primo grado a 12 anni per concorso in omicidio anomalo in relazione al delitto del 57enne Nicola Annunziata di Ottaviano, assassinio avvenuto a Mugnano del Cardinale in Irpinia. In primo grado, la difesa, rappresentata dagli avvocati Dario Vannetiello del Foro di Napoli e Giusida Sanseverino di Benevento, aveva chiesto al giudice di sostituire la misura in carcere con quella degli arresti domiciliari. Immediato il rigetto del giudice Vincenzo Landolfi, ritenendo sussistenti le esigenze cautelari; in particolare, il Gup aveva ritenuto che fosse concreto il pericolo che Terracciano potesse commettere altri delitti di omicidio.

Scrive il Roma di questa mattina: «Movente dell’omicidio sarebbe, secondo gli inquirenti, un credito di 250.000 euro vantato da un familiare di Luigi Bruno, imprenditore di Sant’Anastasia, nei confronti del genero della vittima. Numerosi gli elementi indiziari a carico degli imputati Bruno e Terracciano: videoriprese del passaggio dell’auto condotta da Bruno che da Sant’Anastasia raggiunse il parcheggio dell’abitazione dove viene freddato a colpi di pistola l’Annunziata. E sullo sfondo una losca storia di traffico internazionale di cocaina».

Posting....
Exit mobile version