Malati a terra all’ospedale di Nola, uno dei medici sospesi: «Non mi sento punito»


752

«La sospensione è stata presa in via cautelativa in attesa di chiarire quanto accaduto, non la vedo come una punizione»: così uno dei tre medici sospesi dall’ospedale di Nola, in seguito alla diffusione delle immagini di due pazienti del pronto soccorso stesi sul pavimento per la mancanza di barelle.



Il medico, che non vuole si riveli la propria identità e che dice di non voler commentare la vicenda, aggiunge: «Cantone ha la sua opinione». Il magistrato a capo dell’anticorruzione, infatti, aveva parlato degli operatori sanitari come figure professionali «da premiare con una medaglia» e non da mettere sotto accusa.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE