Estorsioni a Somma, in carcere 43enne affiliato al clan Sarno


1772

I carabinieri della stazione di Somma Vesuviana hanno arrestato Luigi Mirra, un 43enne del luogo già noto alle forze dell’ordine e ritenuto contiguo al clan “Sarno” raggiunto da ordinanza di custodia cautelare emessa dall’ufficio di sorveglianza di Napoli in aggravamento della detenzione domiciliare, cui era sottoposto per estorsione aggravata dal metodo mafioso commessa a Somma Vesuviana ai danni di imprenditori locali nel 2009.



Il provvedimento è stato emesso dopo reiterate violazioni agli obblighi della detenzione domiciliare accertate dai militari dell’arma della locale stazione agli ordini del maresciallo Raimondo Semprevivo. Dopo le formalità di rito, Luigi Mirra è stato tradotto nel penitenziario di Poggioreale.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE