Antiterrorismo a Somma, un minore si è convertito all’Islam: «Radicale e pericoloso»


5491

C’è un minorenne della provincia di Napoli, della zona del Vesuviano – si è appreso poi essere di Somma Vesuviana – sul quale la Digos di Napoli ha svolto indagini perché «convertitosi alla religione islamica, per il suo particolare fervore religioso tale da far ritenere in atto un pericoloso processo di radicalizzazione con la probabile regia di soggetti già appartenenti a ambienti terroristici».



Questo è quanto emerso dalla lettura del capitolo dedicato all’attività investigativa della sezione antiterrorismo della Digos e inserito nella relazione del presidente della Corte d’Appello di Napoli, Giuseppe de Carolis, diffuso nell’inaugurazione dell’anno giudiziario a Napoli. Sulle indagini sia i magistrati del pool antiterrorismo della procura di Napoli sia i pm della procura dei minori hanno imposto uno stretto riserbo.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE