La Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato, nel comune di Giugliano in Campania, un ingente quantitativo di pesce, stoccato in pessime condizioni igienico-sanitarie, pronto per essere immesso nel circuito commerciale dell’azienda che ricopriva l’intera provincia di Napoli con spedizioni già pronte anche per i paesi vesuviani.

In particolare, le Fiamme Gialle nel corso di un’autonoma attività info-investigativa avviata nello specifico settore a contrasto della commercializzazione di prodotti nocivi o pericolosi per la salute pubblica, hanno individuato un deposito di stoccaggio di prodotti ittici con gravi carenze igienico-sanitarie. All’intero del locale stipato in contenitori di polistirolo pronti per la distribuzione, è stato rinvenuto un ingente quantitativo di pesce in cattivo stato di conservazione che a breve sarebbe finito sulle tavole dei consumatori.

Al termine dell’attività, veniva posto sotto sequestro l’intero pescato presente all’interno del deposito – quest’ultimo non idoneo e non dichiarato alle autorità competenti quale luogo di produzione, trasformazione e distribuzione di alimenti – e segnalato all’autorità giudiziaria competente il responsabile dell’attività.