Striano, il sindaco Rendina tuona contro le Poste: non staccate le utenze


551

A Striano sono circa 2 mesi che i cittadini del piccolo paese hanno difficoltà a ricevere la posta ordinaria. Proprio per questo motivo, è intervenuto in prima persona Aristide Rendina, sindaco di Striano che, per porre rimedio a questa incresciosa situazione che va avanti ormai da troppo tempo, ha scritto una lettera a Poste Italiane. A riportare la notizia è stato il quotidiano Roma.



Questo è quello che si legge dalla lettera inviata a Poste e all’Agcom, l’autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni:
“Sono pervenute numerose lamentele di cittadini che non ricevono la posta ordinaria, con conseguenti disagi e disservizi. Questa Amministrazione intende farsi carico delle esigenze della comunità locale e considerato che Poste Italiane eroga un servizio pubblico universale nonché che la carta del Servizio Postale Universale prevede degli standard di qualità che Poste Italiane deve rispettare nell’erogazione del servizio, fissando, tra l’altro, i tempi di consegna della posta, si rappresenta l’urgenza di risolvere il problema, anche per evitare eventuali azioni risarcitorie che i cittadini potrebbero intraprendere” ha scritto Rendina, che per porre fini a questa problematica, si è detto pronto a collaborare per quanto possibile.

Ma il sindaco ha anche scritto alle aziende che gestiscono l’erogazione di energia elettrica e alla Telecom per segnalare la situazione e chiedere la sospensione dei distacchi delle utenze. “Da circa 2 mesi sul territorio comunale la posta non viene quasi mai recapitata; ciò provoca sicuramente ritardi, anche lunghi, nel pagamento delle utenze. Si prega di non intraprendere azioni coercitive nei confronti degli utenti che non sono colpevoli, ma solo del perdurare di tale problematica”  ha affermato Rendina.

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE