Sant’Anastasia, operaio di Pomigliano cade da impalcatura e muore dopo due giorni di agonia


2839

Non ce l’ha fatta un muratore di 54 anni che due giorni fa era caduto da un’impalcatura a Sant’Anastasia dove stava eseguendo alcuni lavori per la ditta edile con cui lavorava. Salvatore Giuseppe De Rosa Esposito, residente a Pomigliano d’Arco, è deceduto ieri all’ospedale Cardarelli di Napoli dopo due giorni di agonia; a riportare la notizia è il quotidiano Roma in edicola questa mattina.



ambulanza

Naturalmente sono in corso le indagini per stabilire le eventuali responsabilità sulla morte bianca: l’uomo stava tinteggiando la facciata esterna di un’abitazione privata quando per motivi da accertare è caduta dall’impalcatura facendo un volo al suolo da un’altezza di circa 5 o 6 metri. È arrivato in ospedale in condizioni già critiche e con un grave trauma cranico che ieri ha provocato la morte del 54enne.

Sui fatti stanno lavorando i carabinieri di Sant’Anastasia che stanno eseguendo le verifiche: è molto probabile che la vittima non indossasse alcuno strumento per la sicurezza sul lavoro. Intanto la salma è sotto sequestro giudiziario ed a Pomigliano si attende che venga liberata per poter svolgere i funerali.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE