I carabinieri della stazione di San Gennaro Vesuviano nel corso di perquisizione eseguita nel negozio di generi alimentari in via Nuova Saviano di un 36enne del luogo già noto alle forze dell’ordine hanno rinvenuto e sequestrato 320 chilogrammi di materiale pirotecnico detenuto illegalmente, risultato essere di Quinta categoria, tra i più pericolosi in circolazione.

Si tratta di 27 batterie di fuochi di varia fattura e dimensione e di alcune scatole di “finalini” (botti di media dimensione) che immessi sul mercato illegale della vendita al dettaglio nei giorni ormai prossimi alla fine dell’anno avrebbero potuto fruttare fino a 30.000 euro. Il materiale è stato sottoposto a sequestro e verrà distrutto dagli artificieri dell’arma.