San Gennaro in festa, arrivano i soldi per il restyling del Convento Francescano


847

30 mila euro sono i soldi messi a disposizione dal FAI e Intesa Sanpaolo nell’ambito della settima edizione de “I Luoghi del Cuore”. Grazie a questo contributo,  ha preso il via l’intervento di restauro del chiostro del Convento Francescano a San Gennaro Vesuviano.



Si tratta di un Convento del Seicento di proprietà della Provincia di San Pietro ad Aram dei Frati Minori di Napoli, che è il simbolo del paese. Ben 31mila sono stati i voti, che hanno permesso al convento di classificarsi 6° luogo, questo anche  grazie alla mobilitazione dell’intera cittadinanza e non solo.
Questo è stato possibile perché dal 1614 nell’area antistante il Convento, si svolge ogni anno la “Fiera dell’industria e dell’artigianato”, l’appuntamento commerciale più importante dell’area vesuviana.
Gli interventi di restauro, hanno l’obiettivo di riqualificare il chiostro, restituendogli la sua originaria funzione di spazio verde – ha spiegato l’ingegner Marco Esposito dello studio Noema di Napoli, consulente tecnico della Provincia napoletana dell’ordine dei Frati Minori di Napoli – Saranno sostituite le pavimentazioni degli ambulacri, ripristinato l’orto ed il piccolo agrumeto interni ed i camminamenti in cotto con cordoli in pietra di tufo. Si innesta in questo progetto il riposizionamento dell’antico pozzo, asportato in un maldestro intervento degli anni ’60, in modo da ripristinare lo spazio architettonico originario con un elemento dall’alto valore compositivo e simbolico”.

Il progetto organico di riqualificazione del monumento, avviato dai Frati Francescani, è già stato approvato dalla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio di Napoli e si realizzerà mediante il riuso degli spazi, il ripristino dei materiali e dei colori, l’eliminazione delle superfetazioni.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE