Racket della camorra a onoranze di pompe funebri, 4 arresti a Pomigliano

3036

I carabinieri del nucleo Investigativo di Castello di Cisterna hanno arrestato a Pomigliano d’Arco e a Casalnuovo di Napoli 4 soggetti già noti alle forze dell’ordine destinatari di ordinanza cautelare per tentata estorsione aggravata dal metodo camorristico.



carri funebri

Si tratta di Mosti Giuseppe di Gallucci Federico, libero vigilato, detto “Nufriello” nonché di Chirivino Antonio e Granata Gianluca. I primi tre, di Casalnuovo di Napoli, sono ritenuti affiliati al clan “Piscopo – Gallucci” attivo a Casalnuovo, il quarto risiede a Pomigliano d’Arco e gravita attorno alla criminalità organizzata locale.

Il provvedimento è stato emesso dopo la loro identificazione quali autori di richieste estorsive avanzate a una ditta di onoranze funebri in 3 circostanze, ad agosto. Per primo si era presentato Granata, chiedendo il “regalo di agosto – una somma a piacere”.

Alcuni giorni dopo Gallucci, Mosti e Chirivino, si erano presentati per 2 volte e tutti insieme a nome dei “Nufriello”: la prima avevano chiesto di informare il titolare e la seconda avevano esordito con “siamo qui per la mazzetta. Già abbiamo aspettato troppo”. Il provvedimento è stato notificato in carcere a Mosti, Gallucci e Chirivino, detenuti per altro, mentre Granata, che era libero, è stato tradotto in carcere dopo le formalità di rito.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE