Poggiomarino, ancora grave l’anziana caduta dalla bici: i medici valutano se operarla o meno


610

È ancora ricoverata in gravissime condizioni l’anziana che l’altra mattina è caduta da un bicicletta con pedalata assistita mentre stava percorrendo via Turati, lo “Stradone” che collega appunto San Giuseppe Vesuviano a Poggiomarino e che troppo spesso è teatro di sinistri stradali anche mortali.



La vittima è una donna di 79 anni, R.M., che è residente poco lontano dal luogo dove si è verificato l’incidente. Il personale sanitario ha immediatamente caricato la 79enne a bordo dell’ambulanza trasportandola in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale “Martiri del Villa Malta” di Sarno. Alla donna sono state prestate le prime cure e dopo essere stata messa in coma farmacologico e stabilizzata, per la paziente è stato disposto il trasferimento presso il più attrezzato nosocomio di Nocera Inferiore. All’Umberto I, infatti, c’è un importante reparto neurochirurgico dove molti casi gravi e disperati di emorragie cerebrali vengono curati e trattati con macchinari e competenze che in ospedali più piccoli non ci sono.

A preoccupare i medici in merito alle condizioni di R. M. è proprio un copioso versamento al cervello causato dalla caduta e dal successivo violento impatto della testa sull’asfalto. L’equipe del nosocomio nocerino sta tenendo sotto osservazione l’anziana per valutare se è il caso o meno di intervenire con un’operazione chirurgica. Dopo 24 ore di ricovero in terapia intensiva pare tuttavia che l’ematoma si stia riassorbendo poco a poco, anche se è tuttora presto per esultare o per affermare che l’intervento è evitato. Lo stato di salute della paziente e l’età avanzata mettono particolarmente in apprensione i medici che stanno provano a salvare la vita della pensionata.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE