Continuano a ritmo serrato i controlli ed i sequestri di materiali esplosivi in vista del Capodanno. I carabinieri sono entrati in azione anche a Pomigliano d’Arco dove hanno arrestato una ragazza di 26 anni trovata in possesso di 898 ordigni artigianali, le cosiddette “cipolle”, per un totale di oltre 52 chilogrammi di esplosivo.

Dalla perquisizione è emerso che la giovane deteneva i botti killer nel garage della sua abitazione, e la potenza del materiale avrebbe potuto buttare giù l’intera palazzina davanti ad una semplice scintilla. La 26enne è stata ammanettata e condotta agli arresti domiciliari, mentre i botti sono stati naturalmente sequestrati per essere fatti brillare.