Evasione fiscale da 6 milioni di euro, il tribunale di Nola assolve il cantante Antonio Ottaiano


2966

Il tribunale di Nola ha assolto, perché il fatto non sussiste, il cantante Antonio Ottaiano. L’artista era accusato di una maxi evasione fiscale da sei milioni di euro nell’ambito dell’operazione “Canta Napoli”, condotta nel 2012 dalla Guardia di Finanza su concerti, ospitate in tv e feste di piazza. Lo si apprende dall’entourage dell’artista difeso dal penalista Marco Maresca.



antonio-ottaiano

«Sono stato sempre un uomo ed un artista onesto», la prima reazione di Ottaiano cui è stato anche restituito un immobile che era stato sequestrato. Il processo di primo grado è durato due anni. Ottaiano è noto soprattutto per essere stato molto legato a Mario Merola da cui ha ereditato la propensione alla sceneggiata napoletana.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE