Home Cronaca Delitto a Pomigliano, l’imprenditore accusato di omicidio è il leader dell’azienda di...

Delitto a Pomigliano, l’imprenditore accusato di omicidio è il leader dell’azienda di aeronautica

Vincenzo La Gatta, l’imprenditore di 47 anni accusato di aver ucciso con un colpo di pistola il pregiudicato Giuseppe Di Marzo, 35 anni, nella notte tra il 23 e il 24 dicembre a Pomigliano d’Arco, è a guida dell’omonima impresa di famiglia, fondata nel 1920 dal nonno, che produce componentistica per il settore aeronautico.

In città è noto soprattutto per la sua attività imprenditoriale, ereditata da suo padre e suo nonno, due figure rimaste nel cuore dei dipendenti della Srl di cui Vincenzo La Gatta è Chief Executive Officer. Sposato, con figli, il 47enne deteneva regolarmente la pistola con la quale ha ucciso il pregiudicato. La Gatta a dicembre dello scorso anno fu al centro di una polemica con i pacifisti della città, a seguito della decisione di far restaurare, e quindi donare e far installare, nella rotonda di Viale Impero che porta alla zona industriale di Pomigliano, un Fiat G-91, realizzato negli anni ‘50.

L’imprenditore ha donato anche altri componenti realizzati nella propria impresa, che ornano diverse aiuole della città, “adottate” in cambio dello spazio pubblicitario messo a disposizione dal Comune.

Posting....
Exit mobile version