Gli insulti, l’aggressione e poi un estintore preso dalla cabina di comando del convoglio e svuotato completamente contro il povero capotreno. È successo nella giornata di ieri su una delle ultime corse della Circumvesuviana che da Sorrento conduceva a Napoli. L’assalto è partito a San Giorgio Cremano fino a San Giovanni a Teduccio, dove la babygang è scesa.

In dieci, almeno, sono andati dritti del dipendente Eav che è stato oggetto di fresi irriguardose, di spintoni e poi anche del raid con l’estintore con il povero capotreno che è stato costretto ad andare in ospedale per problemi respiratori. Sono in corso indagini, attraverso le telecamere, per provare ad indentificate il branco che ha agito.