Blitz a Pomigliano, trovato mitra da guerra e chiuso centro tatuaggi abusivo

2366

Perquisendo una palazzina del complesso “ex legge 219” e rimuovendo i pannelli che formano la copertura del solaio dell’androne, i carabinieri di Pomigliano e della Compagnia di Castello di Cisterna hanno rinvenuto e sequestrato una pistola mitragliatrice “Uzi” di fabbricazione croata, 32 cartucce, 2 caricatori, una centralina per auto e un involucro contenente 0,7 grammi di marijuana.



Nel contesto operativo, nella stessa palazzina, insieme ai colleghi del Nas di Napoli, i militari hanno inoltre scoperto uno studio di tatuaggi abusivo, privo di ogni autorizzazione e in piena violazione delle norme igieniche. Un 30enne lo aveva allestito in casa. È stato denunciato per “esercizio abusivo attività di tatuaggi in locali privi di requisiti igienici sanitari”. Il locale e le attrezzature sono stati sequestrati. Fuori da quella stessa palazzina, infine, i militari hanno trovato uno scooter provento di furto, un Honda SH.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE