Durante un servizio mirato, a ridosso delle festività natalizie, al sequestro di pesce pericoloso per la salute pubblica, i carabinieri della stazione di Torre del Greco Centro e personale della Capitaneria di Porto hanno sequestrato circa 300 chili di prodotti ittici mal conservati e dannosi per la salute pubblica.

Le derrate alimentari erano pronte ad essere immesse sul mercato vesuviano in vista del Cenone della vigilia di Natalie. Denunciati, inoltre, il titolare di una pescheria e un venditore ambulante per vendita di prodotti ittici in cattivo stato di conservazione. Sanzionati inoltre 5 venditori ambulanti per violazioni sulla tracciabilità degli alimenti.