Terzigno, scoppia la guerra ai rifiuti selvaggi: in campo droni e smartphone


494

Previsto per giovedì 10 Novembre alle ore 19.00 in Sala Consiliare del Comune di Terzigno, un tavolo pubblico per concertare una strategia comune, con l’unico obiettivo quello di arrivare ad una risoluzione definitiva della problematica dello sversamento illecito dei rifiuti abbandonati sul territorio, in particolare quelli di scarto di lavorazioni tessili.
rifiutiTale convegno è stato chiesto con forza dal Sindaco Francesco Ranieri e dalla sua Maggioranza, per arrivare ad una prossima e già finanziata bonifica definitiva del vasto territorio di Terzigno, in aggiunta ad un’energica attività di contrasto per evitare ogni riproposizione del fenomeno. Si attiveranno molteplici azioni congiunte con  tutte le forze in campo che parteciperanno all’incontro: i rappresentanti di Prefettura, Società ministeriale Sogesid, Società regionale SMA, Comune di Terzigno, Forze dell’Ordine che adotteranno, ognuno di propria competenza, azioni sinergiche per debellare il fenomeno in maniera definitiva.



“E’ giunta l’ora di fermare, con decisione congiunta, ogni illegalità ambientale e non solo, ed in particolare l’annoso fenomeno dell’abbandono illecito di rifiuti – dichiara il Sindaco Francesco Ranieri -. Controllo continuo del territorio, videosorveglianza, ronde, perfino un’applicazione per smartphone e soprattutto il valido ed indispensabile aiuto da parte dei nostri concittadini, coscienti che a Terzigno vi sono bellezze naturalistiche e produttive inestimabili, ma che per valorizzarle, l’illegalità deve restare lontano da qui. I terzignesi amano il proprio territorio e collaboreranno attivamente in ogni modo possibile e noi li metteremo anche in condizione di farlo. Questa che stiamo vivendo è una guerra ambientale che dobbiamo, ma possiamo vincere perché tutti insieme si vince sempre”.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE