Spari da auto in corsa a Somma: il movente è una rivalità d’amore


1715

Sarebbe stato passionale il movente che il 17 ottobre ha scatenato la furia del 41enne Damiano Romano di Sant’Anastasia, che esplose alcuni colpi di pistola contro un 33enne di Somma Vesuviana. Quella che era parsa una lite per la viabilità nasconderebbe invece una rivalità in amore, o almeno presunta tale. Pare che il 41enne, da poco uscito dal carcere, abbia identificato nella vittima l’uomo con cui la sua ex compagna si sarebbe vista durante la detenzione.



Dopo il gesto, Damiano Romano si è dileguato, ma è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare a suo carico. I carabinieri, al termine delle indagini, hanno eseguito l’ordinanza in carcere emessa dal Tribunale di Nola su richiesta della locale Procura della Repubblica, per i reati di detenzione e porto abusivo di arma da sparo e minaccia aggravata. Dopo le formalità, l’uomo è stato portato nel carcere di Poggioreale.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE