Rapinò pizzeria e venne picchiato da un dipendente: condannato 30enne

883

Fece scalpore la storia del rapinatore che dopo avere derubato la pizzeria “Speedy Pizz” di Boscoreale, venne inseguito da un dipendente e picchiato fino ad essere ricoverato in prognosi riservata. Il Roma in edicola questa mattina riporta la notizia della condanna del rapinatore 30enne Serghei Marano, italo-russo residente a Boscoreale.



speedy-pizz

L’uomo è stato condannato a due anni e mezzo di reclusione, ed è stato raggiunto dai carabinieri della stazione di Boscoreale che l’hanno trasferito in carcere a Poggioreale dove scontò la pena. La rapina finita male venne consumata il 18 ottobre, quando l’uomo con una pistola finta si fece consegnare 300 euro dalla cassiere.

Successivamente il pizzaiolo lo inseguì e avviò una colluttazione in cui ebbe la peggio proprio il malvivente che finì all’ospedale Cardarelli di Napoli piantonato dai militari dell’Arma. A due anni di distanza è arrivato l’epilogo con la condanna del balordo madestro.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE