Un 28enne residente a Pomigliano d’Arco, A. C., incensurato, è stato arrestato dai carabinieri di Roma perché, in possesso di segni distintivi contraffatti, si spacciava per carabiniere. L’uomo era entrato in un pub di via IV Novembre esibendo un tesserino ed un distintivo, ostentando di trovarsi lì per un pedinamento.

Nel corso della serata, lo strano personaggio, ha destato la curiosità dei veri carabinieri che, d’iniziativa, lo hanno controllato. Dalle tasche sono spuntati due tesserini – uno riportante il grado di Maresciallo, l’altro di carabiniere – con le sue generalità e un distintivo, tutto completamente contraffatto.

Dai successivi accertamenti è emerso che il 28enne, già nei giorni precedenti, aveva preteso l’accesso nel locale, sbandierando il fatto che stava svolgendo un servizio di controllo “in borghese”. Tutto il materiale è stato sequestrato e il falso carabiniere è stato trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo.