Poggiomarino, retata all’alba con i cani antidroga nel rione Cangianielli


2825

Continuano le incursioni antidroga a Poggiomarino dove i carabinieri della locale stazione stanno facendo sul serio al fine di stanare i consumatori di sostanze stupefacenti e soprattutto i pusher. È di poche notti fa l’irruzione nel rione via Sambuci, cosiddetto dei Cangianielli, dove i militari dell’Arma agli ordini del maresciallo Andrea Manzo sono intervenuti con tanti di cani antidroga del Nucleo cinofili della vicina Sarno.



carabinieri_cinofili-2

Un’operazione simile, insomma, a quella che qualche mese fa portò all’arresto di un noto pregiudicato della zona, trovato nuovamente in possesso di importanti quantità di stupefacenti. In questo caso, invece, sono state scoperte solo persone che detenevano modiche quantità di diverse droghe per uno personale. All’interno del rione, infatti, le forze dell’ordine hanno compiuto diverse irruzioni laddove i cani fiutavano l’odore delle sostanze vietate.

Nascosti in cassetti, intercapedini e nei portafogli sono state rinvenute dosi di cocaina, marijuana, hashish e pasticche sintetiche. Naturalmente tutto è stato sequestrato dagli uomini in divisa che inoltre hanno provveduto a segnalare alla prefettura di Napoli coloro che sono stati indicati quali assuntori degli stupefacenti. Un blitz che ha messo in apprensione, e non poco, gli abitanti del popoloso rione, dove i carabinieri sono arrivati all’alba nella speranza di stanare qualche spacciatore importante sul territorio.

Troppi, infatti, i giovanissimi che vengono tuttora fermati con le mani nel sacco e che vengono ammanettati l’attività di pusher. Secondo gli investigatori, infatti, c’è qualcuno che di tanto in tanto fornisce queste “braccia armate” del traffico di droga a Poggiomarino. Una figura a cui i militari dell’Arma vogliono arrivare anche con mezzi poco convenzionali come l’intervento dei cani antidroga.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE