Piccolo parcheggia, Capasso con il vescovo e la Merolla scopre la truffa: il Viva De Luca di Miranda

786

Periodo particolare anche per l’area vesuviana in vista del Referendum costituzionale, dove in molti, sia per il Sì che per il No, si danno da fare sui social network postano manifesti, ragioni e pro e contro. La vita della politica vesuviana, tuttavia, continua, e il sindaco di Somma Vesuviana, Pasquale Piccolo annuncia: «È stato completato il parcheggio “Dietro le Torri” al Casamale e dato il via alla campagna di adesione per l’abbonamento mensile di 20 euro per i residenti del borgo. Mi auguro che la partecipazione sia compatta e numerosa in modo che finalmente possiamo dare un significato reale alla parola centro storico. È necessario ottimizzare l’utilizzo di questo parcheggio e sfruttarne tutte le potenzialità. A breve procederemo alla manifestazione di interesse per assegnarne una eventuale gestione».



platea

Il primo cittadino della vicina Ottaviano, Luca Capasso, dà invece il benvenuto al nuovo vescovo della Diocesi di Nola, salutando chi al contrario l’ha retta per un ventennio. «La diocesi di Nola ha un nuovo vescovo: è monsignor Francesco Marino – scrive – A lui vanno i miei auguri personali e quelli della città di Ottaviano. Esprimo, poi, un pensiero di gratitudine a monsignor Beniamino Depalma, nostra guida pastorale per molti anni e autentico punto di riferimento per questo territorio».

Ma il tema del Referendum, però, torna d’attualità a San Giuseppe Vesuviano dove nei giorni scorsi ci sono state tante polemiche per una manifestazione in cui il sindaco di centrodestra, Vincenzo Catapano, ha accolta il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, chiaramente per il sì. Qualcuno, però ha riferito che l’incontro sarebbe stato un flop con poche presenze. A postare un’immagine del teatro pieno (nella foto) è l’assessore Luigi Miranda, che scrive: «Siamo alle comiche! Manifestazioni con poche decine di persone vengono definite un successo, quelle con 700-800 persone, un mezzo flop. È proprio vero che non c’è limite all’immaginazione».

Infine Carla Merolla, assessore alle Politiche Sociali di Poggiomarino, mette in guardia i cittadini su una presunta truffa: «Da qualche settimana gira per le strade di Poggiomarino una signora anziana che dice di chiamarsi Esposito, chiedendo aiuti economici destinati al nipotino di appena 2 anni, prossimo ad un intervento delicato agli occhi. Sembrerebbe l’ennesima truffa anche perché ho invitato in più di un’occasione la signora a parlarne da vicino negli uffici comunali con documenti alla mano ma, ad oggi, nessun incontro. Prestate attenzione».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE