Parla il pentito: «Ecco la ditta funebre del clan di Boscoreale che inguaia il sindaco di Scafati»


8291

Ci sarebbe una ditta di pompe funebri di Boscoreale, e legata al clan Aquino-Annunziata, ad inguaiare ulteriormente il sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti, già implicato in vicende dai caratteri camorristici. La Procura ha infatti depositato altre 32 pagine di verbale della Dda in cui ci sono le dichiarazioni del pentito Romolo Ridosso.



carabinieri-pompe-funebri

«L’affaire – scrive Cronache della Campania – riguarda una delle società che operano nel settore delle Pompe Funebri: l’Eternità. Una ditta proveniente dalla vicina Boscoreale e, secondo la Dda, legata ad esponenti del clan Aquino-Annunziata, la potente cosca del vesuviano specializzata nel traffico di stupefacenti. La ditta sarebbe stata favorita da Aliberti a discapito della storica Impresa di Giulio Cesarano che opera nello stesso settore. Una storia a colpi di funerali che parte da lontano e già lambita da altre inchieste dell’antimafia».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE