Ottaviano, blitz di CasaPound per ricordare i caduti delle guerre

425

“Il Piave mormorò: non passa lo straniero”; così recita lo striscione esposto dai militanti di CasaPound Italia, che nel tardo pomeriggio hanno onorato gli eroi della Grande Guerra e gli italiani che, in ogni tempo, hanno saputo sacrificare loro stessi per la difesa dell’identità nazionale e dei confini, apponendo un mazzo di rose presso il monumento ai caduti di Ottaviano.



casapound-caduti

«In un tempo che celebra le sconfitte e chiede scusa per le vittorie anche un gesto semplice come apporre un mazzo di rose assume un significato simbolico: rimette al centro il sacrificio volontario di centinaia di migliaia di giovani italiani che scelsero la trincea e il fronte. Giovani che oggi in troppi vogliono dipingere come stolti o folli, perché scelsero di sacrificarsi invece di imboscarsi, di morire invece di fuggire. Ed è a quello spirito che CasaPound si ricollega, perché l’Italia possa risorgere in questi tempi di corruzione ed egoismo sfrenato, grazie all’ardore di quegli italiani che non si arrendono», c’è scritto in un comunicato.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE