È caduto dopo una notte di interrogatorio, ed è stato appena arrestato dai carabinieri. Mario Parente, 35 anni, è stato arrestato dai carabinieri di Ottaviano. È stato lui ad uccidere la compagna ucraina Viktoriia Shovkoplias, 54 anni, trovata morta ieri pomeriggio con una profonda ferita alla testa. L’uomo, che in un primo momento era irreperibile, si è poi fatto vedere a casa ed è stato ascoltato subito dai militari dell’Arma.

femminicidio-san-gennarello

Alla fine è crollato: «L’ho spinta io durante una lite, ed è caduta». La povera 54enne è finita con la nuca contro il water morendo praticamente sul colpo ed in un lago di sangue. L’uomo, dopo avere ucciso la compagna, ha girovagato per Ottaviano e solo più tardi si è fatto vivo. Poi l’interrogatorio durante cui ha ceduto ammettendo le colpe.