Disastro alla Dema, addio agli americani: lo stabilimento di Somma rischia di chiudere

1562

Cinquecento lavoratori che rischiano di finire a casa: un vero e proprio bollettino di guerra. Gli investitori americani, infatti, si sono tirati indietro dall’operazione di salvataggio della Dema, lo stabilimento una volta polo di eccellenza di Somma Vesuviana, dove si producono parti per il settore dell’aereonautica. Adesso la situazione finanziaria è veramente al collasso, dopo che sembrava essere superato lo spettro dei licenziamenti.



dema_3

In due occasioni, infatti, proprio la Dema era stata al centro di proteste e polemiche per il fantasma dei licenziamenti e della cassa integrazione che avrebbero mandato a casa almeno un centinaio di operai. Poi, anche con l’intervento delle istituzioni, lo scenario appariva andare verso una tortuosa risoluzione, anche grazie all’intervento degli statunitensi che avrebbero voluto mettere capitali sull’eccellenza vesuviana. Poi l’addio al tavolo ed ora i 500 lavoratori dello stabilimento sono in chiaro pericolo.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE