Una sbarra per impedire l’accesso dei veicoli, che altrimenti ad un certo punto non potrebbero più transitare. Succede a Terzigno in via Camaldoli, arteria che tra l’altro conduce al cimitero, dunque importante particolarmente in questi giorni di Ognissanti dedicati ai defunti e dove migliaia di persone raggiungono il camposanto per omaggiare i propri cari estinti.

via-camaldoli-terzigno

«Speravamo che almeno per questo periodo la strada venisse liberata dai cumuli – spiega Stefano Pagano, leader dell’opposizione ed ex sindaco di Terzigno – invece via Camaldoli resta inaccessibile, chiudendo una delle arterie che avrebbero favorito anche la circolazione in giornate dove in tantissimi si dirigono al cimitero per il culto dei morti».