Anello troppo stretto, ragazza di Striano rischia di perdere un dito: salvata dai pompieri


3507

È arrivata ieri pomeriggio in ospedale dopo vari e inutili tentativi di togliersi un anello che le stringeva il dito, fino a farlo diventare gonfio e viola. Ma anche in ospedale, al “Martiri del Villa Malta” di Sarno, i medici non sapevamo che pesci prendere ed alla fine, per evitare l’amputazione dell’anulare sempre più prossima, si sono dovuti rivolgere ai vigili del fuoco.



anello-vigili-del-fuoco

Protagonista dalla storia una ragazza di Striano, che dopo avere indossato un anello del Padre Nostro acquistato in un negozio di Pompei, ha cominciato ad avvertire i primi dolori alla mano. Il dito ha cominciato a diventare molto rosso ed in pratica il sangue non circolava più. Le manovre casalinghe non hanno portato ad alcun beneficio, quell’anello non si staccava con il sapone né con l’olio, così la corsa in ospedale.

Anche qui i medici non sono riusciti a fare nulla di più e si sono trovati costretti a fare intervenire i pompieri prima che fossa troppo tardi e che il flusso sanguigno ormai interrotto obbligasse poi ad asportare il dito. I vigili del fuoco hanno dovuto agire con molta cautela per impedire ferite e solo dopo due ore sono riusciti a liberare la giovane dalla morsa. A poco a poco, per fortuna, la circolazione è ripresa e l’anulare si è sgonfiato ed è tornato al normale colorito.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE