Ha confessato dopo essere stato stretto nella morsa degli investigatori: troppi gli enigmi ed i momenti bui durante le sue dichiarazioni, così i carabinieri lo hanno fatto cadere, fino a quando stremato ha rivelato di avere ucciso la sua compagna ucraina di 54 anni trovata ieri con una ferita profonda alla testa.

mario-parente-carabinieri

Mario Parente (foto da Il Mattino), 35 anni di Ottaviano, sta viaggiando adesso verso il carcere di Poggioreale. Ha detto di avere litigato con la donna: i due si trovavano in bagno, lui l’ha spinta violentemente, lei è caduta con la nuca contro il water. Un colpo secco e mortale, poi il tentativo di fuga da parte dell’uomo che solo dopo tempo ha chiamato i soccorsi.