Piano delle opere pubbliche a Poggiomarino: ecco il libro dei sogni per il triennio 2017-2019


655

Via al piano triennale per i lavori pubblici a Poggiomarino: un triennio di progetti, in realtà nemmeno tanti, e che esulano da altre opere in via di realizzazione. Ad approvarlo è stata la Giunta nell’ultima riunione che si è tenuta a Palazzo De Marinis. Scuole, strade, cimitero e parcheggi sono i settori al centro dell’azione politica a partire dal 2017 e fino al 2019, periodo in cui gli assessori ed il sindaco Leo Annunziata hanno discusso basandosi naturalmente sui fondi attualmente a disposizione.



bandiera poggio

Si punta già per il prossimo anno a realizzare la strada di accesso alla nuova scuola media di via Giuliano, dal costo di 200mila euro: l’ultima opera che poi, salvo imprevisti, dovrebbe finalmente dotare del nuovo plesso alunni e docenti dell’istituto Eduardo De Filippo tuttora ospitati all’interno dello storico Palazzo di Cristallo.

Ma quello che sta per arrivare dovrebbe essere anche l’anno per fare partire i nuovi lavori di lottizzazione per l’ulteriore ampliamento del cimitero comunale: 300mila euro in campo per il 2017, altrettanto per il 2018 quando il cantiere dovrebbe già lasciare posto alle strutture per un importo complessivo di ben 600mila euro. E costerà non poco un altro progetto fortemente voluto dall’Amministrazione Annunziata: il parcheggio con verde attrezzato nei pressi della piazza Santissimo Rosario di Flocco; al momento c’è un’ampia piazza che diventa appunto area di sosta quando c’è messa, una condizione che verrà regolarizzata.

Per questo progetto servono 70mila euro nel 2018 ed i restanti 230mila per il 2019. Chiude il cerchio un’altra opera non più differibile: la ristrutturazione del palazzo del Comune di piazza De Marinis: occorrono 120mila euro da dividere in due tranche da 60mila per il biennio 2018-2019. I progetti sono concreti, poiché avrebbero anche copertura finanziaria nel triennio.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE