Quattro persone di Ottaviano hanno ricevuto avvisi di garanzia, sospettate di rivendere all’estero auto di grossa cilindrata che, in Italia, figurano invece come rubate. Sul giro d’affari stanno indagando i carabinieri di Ottaviano, ancora impegnati per smantellare un’organizzazione complessa di cui si conoscono, però, i meccanismi. A riportarlo è Il Mattino in edicola questa mattina.4f3a05a6f3ff89f0e8952c4defc181e854ae88af1e0f5bcaf5pimgpsh_fullsize_distr

La truffa aveva inizio in una ditta con sede a Ottaviano, impiegata nella vendita di accessori d’abbigliamento, il cui proprietario e tre dei dipendenti acquistavano vetture di grossa cilindrata grazie alla formula del leasing: Audi Q5, AudiQ3, Range Rover Sport. Allo scadere del contratto di leasing il titolare del mezzo ne denunciava il furto o una rapina avvenuta con a bordo uno dei dipendenti.

Il ripetersi di episodi simili ha portato le aziende coinvolte a sporgere denuncia e dunque all’indagine dei carabinieri, che hanno potuto accertare l’inconsistenza dei furti e delle rapine, mai avvenute. Le macchine venivano immesse nel mercato estero – Europa dell’Est, Asia, Russia – abbastanza lontano perché, ormai fuori dall’Italia, si perdessero le tracce delle vetture. E’ stato possibile smascherare la truffa attraverso diverse verifiche, i quattro indagati sono stati interrogati più volte e le loro abitazioni perquisite, dove sono stati rinvenuti i documenti utili a ricostruire la vicenda.

Finora le indagini hanno condotto alla sparizione di cinque autovetture, il cui valore – per ognuna – si aggirerebbe attorno ai 50mila euro, ma il sospetto è che la truffa sia molto più ampia, che siano coinvolte altre società con contratti in leasing e resta ancora da scoprire grazie a chi i quattro riuscissero a esportare i veicoli all’estero: probabilmente si tratta di una rete di italiani e stranieri, in grado di muoversi senza incappare nei controlli delle forze dell’ordine. I quattro cittadini di Ottaviano sono indagati per associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio di autovetture.