Per i medici è bronchite, ma il giorno dopo muore d’infarto: la vittima è un papà 40enne di Nola


819

Si torna ad urlare di malasanità a Nola, per il caso di presunto errore medico che ha visto come vittima nei giorni scorsi Marcelliano Morisco, un 40enne padre di tre figli. L’uomo era andato al pronto soccorso dell’ospedale di Nola lamentando dolori al petto, i medici gli avevano diagnosticato una forte bronchite. Dimesso, l’uomo torna a casa ma i dolori non passano.



Marcelliano si rifà accompagnare in ospedale, dove stavolta viene diagnostica l’infarto. I medici dicono che occorre un intervento chirurgico, ma che si può aspettare il giorno successivo ed intanto avvisano il Ruggi di Aragona di Salerno. La situazione però si complica, il 40enne accusa un malore. Non c’è più tempo, tant’è che viene scomodato l’elisoccorso ma Morisco muore prima.

Un decesso che secondo i familiari si poteva evitare con una diagnosi più tempestiva e con un intervento d’urgenza. Adesso la salma del 40enne si trova al Secondo Policlinico di Napoli in attesa dell’autopsia. La famiglia chiede naturalmente giustizia e di vederci chiaro in questa vicenda che ha l’odore del caso di malasanità.

ospedale-nola-morisco

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE