Locali sporchi e alimenti nocivi, chiuso panificio a Sant’Anastasia: 70 chili di prodotti distrutti


494

Nessuna indicazione sulla provenienza e la tracciabilità delle materie prime, dalle farine ai lieviti, fino alle uova ed agli insaccati utilizzati per preparare ripieni ed altri prodotti. Motivi per cui i Nas hanno sequestrato 70 chili di alimenti già pronti ad essere messi in vendita da parte di un noto panificio di Sant’Anastasia, “visitato” durante una delle operazioni del Nucleo.



Quando non ci sono indicazioni sui prodotti, infatti, questi vengono bollati come “potenzialmente dannosi per la salute pubblica”, facendo scattare il sequestro della merce e la distruzione della stessa. Nel corso di altre operazioni, i carabinieri del Nas, hanno anche sottoposto a sequestro giudiziario un locale adibito alla panificazione per carenze strutturali, igienico sanitarie e per mancanza di autorizzazione della Scia.

pane sequestri

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE