Contrabbando, camorra vesuviana inventa il marchio di sigarette “Campania”: sequestro a San Giuseppe


1283

Sui banchi del contrabbando di sigarette spuntano le sigarette con il marchio “Campania”, inesistente in commercio ed evidentemente inventato da un originale produttore fuorilegge. Lo scrive, pubblicando la foto dell’ultima trovata del mercato illegale, il quotidiano Il Mattino. E proprio nei giorni scorsi un carico da alcuni quintali è stato sequestrato in un capannone di San Giuseppe Vesuviano, segno che il prodotto si è già esteso lungo tutto l’hinterland.



campania-sigarette-contrabbando

Il prodotto è già disponibile, secondo il reportage, su alcuni banchetti del contrabbando del centro cittadino e in provincia. A fare la scoperta sono stati alcuni tabaccai che hanno rivolto un sos agli organismi di categoria. Sul pacchetto la scritta “Campania”, lo stemma della Regione, lo slogan “From Italy Worldwide”, probabilmente destinato ad attirare l’attenzione di turisti stranieri in cerca di prodotti tipici, se così si può dire in un caso del genere.

Non manca l’indicazione tipica “Il fumo uccide”, mentre sul lato del pacchetto, accanto alla raccomandazione “I minori non devono fumare” e alla garanzia che il prodotto “Non è testato su animali”, compare persino il nome del fantomatico produttore: “Prodotto in Italia da Campania srl”, e tanto per completare un bel marchietto tricolore che non guasta mai.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE