«All’Arena di Giletti figura indegna. Proponiamo commissione d’inchiesta in consiglio regionale per effettuare operazione verità sulle gestioni passate e conoscere i nomi dei responsabili del disastro Eav. Stop ad ogni privilegio. Vedere i dipendenti pubblici dell’Ente che hanno difeso in diretta televisiva un privilegio inaccettabile e indegno come quello dell’abbonamento gratuito per sé e per i propri familiari, proponendo di levarlo agli studenti campani, è un pessimo esempio e fa capire a che livello di degrado sociale è arriva quest’azienda che negli anni ha accumulato un debito di circa 700 milioni di euro». La denuncia è del consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e di Gianni Simioli della radiazza.

arena

«La situazione dell’Eav è ancora molto difficile, come dimostra il deragliamento di giovedì, dovuto a quanto pare, alla vetustà della linea, ma, anche a scioperi proclamati per confermare antichi privilegi dei lavoratori come quello preteso in Tv». «Proponiamo un’operazione verità per capire anche chi sono quei dirigenti superpagati che hanno commesso o permesso errori e manchevolezze di cui paghiamo ancora le conseguenze – continua Borrelli – È il caso del privilegio concesso ai parenti dei dipendenti di viaggiare gratis, sulla base di un regio decreto, caso pressoché unico in Italia. Questo è solo la punta di un iceberg di incapacità amministrativa che ha prodotto lo sfacelo che abbiamo ereditato».