Tommaso Schisa, un 25enne del luogo già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai carabinieri di Marigliano in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di sorveglianza di Napoli. La misura costituisce aggravamento della libertà vigilata a cui Schisa era stato sottoposto dal dicembre 2015 all’atto della sua scarcerazione dopo un periodo di detenzione in carcere per omicidio.

Schisa, detto ‘O Muccusiello, è accusato di avere ucciso a San Giorgio a Cremano il 27enne Umberto Improta che solo per errore si trovava fuori ad un bar in cui il gruppo dell’arrestato ed i suoi amici avevano precedentemente avuto una violenta discussione. Era il novembre del 2007, allora Schisa era minorenne e per questo l’appellativo di ‘O Muccusiello.

L’aggravamento è dovuto a numerose violazioni segnalate dai carabinieri all’autorità giudiziaria: mancava di presentarsi sul posto di lavoro, frequentava soggetti pregiudicati, non rispettava gli orari di rientro a casa che un libero vigilato dovrebbe osservare. Dopo la notifica del provvedimento è stato tradotto al carcere di Poggioreale.

omicidio