Si è svolta ieri sera nell’accogliente area verde del centro sportivo Ludi di Terzigno la conferenza stampa di presentazione della prima gara podistica sulla distanza di dieci chilometri organizzata dall’Asd Terzigno Corre. Ad un anno esatto dalla fondazione il gruppo podistico terzignese presieduto da Ernesto Ambrosio organizza questo evento sportivo con degli intenti ben precisi.

Alla presenza del primo cittadino di Terzigno, Francesco Ranieri e dell’assessore allo Sport Rosalba Boccia l’associazione ha presentato nel dettaglio la manifestazione sportiva. «Siamo davvero orgogliosi per quanto stiamo facendo – ha dichiarato il presidente Ernesto Ambrosio – in queste ultime settimane tutti i nostri associati si sono prodigati per la buona riuscita dell’evento che ricordiamo ricade in una data storica per l’umanità come è per l’appunto l’11 settembre. E proprio da Terzigno vogliamo lanciare un messaggio di pace nel mondo oltre che rivolgere un pensiero solidale ai terremotati di Amatrice. Un vivissimo e sentito ringraziamento le rivolgo all’Amministrazione comunale terzignese per la disponibilità evidenziata, alle forze dell’ordine ed alla protezione civile per l’attività di controllo e sicurezza del percorso. Un grazie infine a tutti gli sponsor che ci hanno sostenuto con una citazione all’azienda Gatorade per aver abbinato un marchio così prestigioso alla nostra gara».

Parole di elogio sono giunte anche dai rappresentanti politici locali. L’assessore Rosalba Boccia ha, infatti, ringraziato in questi termini la Terzigno Corre: «Vi ringrazio per l’invito e per quanto state facendo per la nostra realtà. Avrei voluto sostenere la vostra splendida iniziativa anche con un contributo economico da parte del comune che, purtroppo, stando l’attuale situazione finanziaria non è stato possibile elargire. Per il futuro, tuttavia, – ha concluso l’assessore allo Sport- mi farò parte attiva affinché le vostre iniziative sportive possano essere adeguatamente sostenute anche dal punto di vista economico».

«Finalmente si inizia a parlare di sport- con queste parole il primo cittadino di Terzigno ha aperto il suo intervento – è per noi tutti un motivo di orgoglio quello che questa associazione sta portando avanti, vedo un gruppo coeso ed unito non solo nella pratica sportiva ma, e questo aspetto è ancora più importante, anche fuori dalla pratica sportiva la Terzigno Corre mantiene una unità di intenti da emulare. Sono convinto che farete bene e porterete in alto il nome della nostra cittadina che negli ultimi anni nel campo sportivo ha perso tanto. Ma – ha concluso Ranieri- siamo pronti a sostenervi e vi saremo vicini per ogni altra iniziativa, la strada intrapresa mi lascia ben sperare».

Alla conferenza stampa di presentazione che si è conclusa con un brindisi ben augurante hanno inoltre partecipato anche i rappresentanti elle associazioni podistiche del comprensorio vesuviano: Saverio Lettieri della Joy of running di Poggiomarino, Giuseppe Di Dato in rappresentanza della International Security Service, Pasquale Coppola della Atletica San Giuseppe ed il preparatore atletico Giuseppe Romano.

Dati tecnici del percorso: la dieci chilometri di Terzigno sarà articolata lungo un percorso cittadino tra fondo stradale asfaltato e molto pavé su basolame in pietra lavica. La partenza fissata in piazza Troiano Caracciolo del Sole ed il percorso pianeggiate lungo via Diaz consentiranno agli atleti di avviarsi lungo i primi 500 metri in pianura,  dopo una lunga discesa tra i cubetti di via Alveo ponte ed il passaggio lungo via Puccini e via Ranieri  intermezzati dal cavalcavia Leoncavallo, gli atleti incontreranno una gradevole ed agiata salita di via Giuseppe Verdi, di qui l’immissione sul lungo corso Leonardo da Vinci (principale arteria cittadina) completamente in fondo di basolame di origine vulcanica per circa 2 chilometri la strada.

Dopo un piccolo avvallamento all’altezza di via lava Caposicchi, il fondo diventa di asfalto, seppur sconnesso in alcuni tratti. Il percorso resta inalterato per tutto il corso Alessandro Volta lungo circa 1 chilometro di rettilineo pianeggiante. Giunti nel rione Boccia al Mauro si svolta a destra in via Giovanni XXIII si incontra di nuovo il pavé per circa 300 metri. La svolta a via Marconi offrirà agli atleti una vista incredibile e panoramica del Vesuvio su Cava Ranieri.

Il percorso poi si inerpica al chilometro 6 per via Carlo Alberto, qui inizia una lunga salita di circa un chilometri per poi tornare gradevole con pianura e discesa tra via Sant’Antonio e corso Einaudi. L’arrivo è previsto in piazza Troiano Caracciolo dopo la gradevole discesa per via Avini ed aver percorso viale Vanvitelli ed aver apprezzato la bellezza della villa settecentesca in stile vanvitelliana.

terzigno corre