Le vacanze sono finite, le scuole ricominciate, ed eccoci qui… appesantiti dagli eccessi e depressi al pensiero che mancano ancora 100 giorni a Natale, le giornate si stanno accorciando e tra poco arriverà il freddo.

Lo sapevate che l’alimentazione può aiutarci a superare questo momento? Come? Innanzitutto verdure crude e tisane ci aiutano ad eliminare l’acqua in eccesso e le tossine accumulatesi a causa di cene abbondanti e aperitivi frequenti; non fate l’errore di ridurre drasticamente i vostri pasti, ma fate in modo che siano leggeri, con il giusto apporto di grassi, proteine e carboidrati e sempre accompagnati da abbondanti porzioni di verdure che favoriscono la diuresi come ad esempio sedano, cavolo, cappuccio e cetrioli.

Per stabilizzare l’umore invece prediligete cibi ricchi di triptofano; quest’ultimo è infatti il precursore della serotonina, un neurotrasmettitore che svolge importanti funzioni nel nostro corpo, tra cui appunto quella di regolare l’umore. Il triptofano si trova ad esempio nella frutta secca, nei cereali integrali, nelle uova e nei latticini. Per facilitarne la conversione in serotonina è importante assumere il giusto quantitativo di zuccheri semplici, che ritroviamo ad esempio nella frutta (uva, fichi, mele), mentre gli acidi grassi della serie omega 3 ne favoriscono il rilascio; questi ultimi sono particolarmente abbondanti nel pesce azzurro e nei pesci grassi, nei semi di chia e nei semi di lino.

Ecco, infine, una semplice ricetta per un frullato del buonumore: yogurt greco, fichi e semi di chia. *Biologa Nutrizionista – Consulente Haccp

frullato buonumore