Da sorvegliato speciale si fa beccare mentre spaccia cocaina e hashish, viene posto agli arresti domiciliari ma si dà alla macchia prima di essere giudicato per rito direttissimo. Il protagonista è Francesco Riso, 35 anni, residente a Poggiomarino e già noto alle forze dell’ordine.

Mercoledì intorno a mezzanotte i militari dell’Arma agli ordini del maresciallo Andrea Manzo gli hanno stretto le manette intorno ai polsi dopo averlo trovato in possesso di circa 30 grammi di droga, oltre a 440 euro in contanti ritenuti provento dell’illecita attività. Le forze dell’ordine avevano infatti fermato un’auto con a bordo due acquirenti che erano usciti propria da casa del pusher.

La seguente perquisizione ha confermato i sospetti degli uomini in divisa, che così hanno posto il sorvegliato speciale ai domiciliari in attesa del rito direttissimo da svolgere ieri mattina. Qui la sorpresa, poiché il 35enne non si è fatto trovare nella sua abitazione di via Nappi: si è dato in sostanza alla fuga per evitare di essere giudicato. È scattata immediatamente la caccia all’uomo.

spaccio immigrati