La città di Somma Vesuviana farà da cornice alla XXVI edizione del Palio dal titolo “Somnium, una città che non si arrende”, nei giorni 9-10-11 settembre. Il Palio è una grande festa popolare, che vede coinvolti giovani e meno giovani; è un momento di grande aggregazione e confronto; è una occasione per ridare speranza e fiducia; è un avvenimento che crea emozione.

Il titolo-tema di quest’anno è: “Somnium, una città che non si arrende”, perché i giorni di festa si coniugano con il sogno della memoria, con il sogno di una comunità che ha bisogno di ritrovare la sua identità anche attraverso il gioco che non è solo momento ludico, ma momento di attività, disciplina, sana competizione. Il Palio prenderà vita venerdì 9, alle ore 20, al Borgo Casamale, con la cerimonia di apertura, per la presentazione del programma e delle squadre che partecipano ai giochi.

Sabato 10, invece, alle ore 18, partirà da Piazza Vittorio Emanuele III, il Corteo Storico del Magister Nundinarum, antico Mastro Mercato, che ripercorrerà le strade della città insieme alla sua corte, formata da figuranti e sbandieratori. Quest’anno, inoltre, durante il percorso, ci sarà anche la Compagnia Teatrale Summa Villa di Maria Acanfora, che allieterà alcuni momenti della manifestazione. Ritornando in Piazza Vittorio Emanuele III, con la presenza del Sindaco di Somma Vesuviana Pasquale Piccolo, del Presidente Parco Nazionale del Vesuvio Agostino Casillo, ed altri rappresentanti delle istituzioni, si darà inizio alla grande festa, ritmata ed animata dal Gruppo dei Marzurcari e dal Gruppo Metropolitan Folk.

Domenica 11, dalle ore 17, inizierà il vero e proprio Palio, ovvero la sfida tra gli otto rioni storici della città, (Rione Margherita, Rione Castello, Rione Carmine, Rione Cacamale, Rione Prigliano, Rione Santa Maria del Pozzo, Rione Trieste, Rione Starza-Mercato), che con la corsa col cerchio, la corsa nel sacco, la pignatta, il tiro alla fune, il palo di sapone, si aggiudicheranno il “Pallio”. Il tutto mentre voleranno le note della Paranza dell’Agro. Il Palio è anche momento di solidarietà, infatti i fondi raccolti nel corso della manifestazione saranno destinati ai terremotati di Amatrice.

In questa edizione, c’è anche un’altra novità o meglio una “nuova identità”, il nuovo simbolo del Palio 2016, composto da un pittogramma e da un testo; tale simbolo creerà occasione per promuovere la manifestazione nel mondo, insieme ai prodotti tipici della nostra terra. Il Palio è patrocinato dal Comune di Somma Vesuviana, Assessorati Spettacolo ed Eventi, Attività Produttive e Comunicazione, Cultura; e dall’Ente Parco Nazionale Vesuvio.

palio somma