In occasione della “Settimana europea della mobilità”, domenica 25 settembre, alle ore 15,30, in piazza Garibaldi, inizierà il raduno per la seconda edizione di “San Giuseppe Vesuviano in bici”. La passeggiata ecologica, per il secondo anno consecutivo, unirà famiglie, bambini e cittadini di ogni età, al fine di incentivare ogni forma di mobilità alternativa e sostenibile ed, al termine, ci sarà un momento di ristoro per tutti.

L’evento, promosso dall’associazione “Cittadini per l’Ambiente”, con il patrocinio del Comune di San Giuseppe Vesuviano, si inserisce nell’alveo del percorso già intrapreso da tempo, finalizzato alla salvaguardia dell’ambiente, alla lotta ai cambiamenti climatici ed alla riduzione delle emissioni nocive. Con “San Giuseppe Vesuviano in bici”, dunque, prosegue l’attività di sensibilizzazione dei cittadini alla fruizione di modalità di trasporto ad impatto ambientale zero.

L’edizione 2016 della “Settimana europea della mobilità” ha come tema: “la mobilità intelligente e sostenibile – un investimento per l’Europa” ed è un’importante occasione per sottolineare gli stretti legami tra economia e trasporto: lo slogan scelto, a tal proposito, è “Smart Mobility. Strong Economy”. Obiettivo dell’edizione 2016 della Settimana Europea della Mobilità è mettere in evidenza quanto la pianificazione intelligente e l’uso di trasporti alternativi possa rappresentare una grande fonte di risparmio economico per le Pubbliche Amministrazioni e per i cittadini, oltre che un’importante occasione per sostenere la crescita economica locale.

Numerose ricerche hanno dimostrato che un maggiore impiego di risorse pubbliche per migliorare il sistema dei trasporti, puntando sui servizi pubblici, condivisi e più ecosostenibili, è in grado, oltre che di rendere più sicure e vivibili le nostre città, anche di supportare e far crescere l’occupazione e il complessivo sistema economico locale. È stato dimostrato, inoltre, che gli spostamenti a piedi o in bicicletta non solo generano stili di vita più sani, ma determinano anche più produttività sul lavoro e a scuola.

Dare priorità al trasporto sostenibile, altresì, rappresenta un beneficio per le imprese e i settori produttivi locali: analisi e studi condotti in zone chiuse al traffico motorizzato, accessibili solo a pedoni o ciclisti, hanno rilevato nelle stesse un sensibile aumento delle attività commerciali e del relativo indotto, oltre a una vivibilità maggiore delle stesse zone.

bici-sangius