Anche per il 2016 l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio rinnova la collaborazione con la Fondazione Pomigliano Jazz, il cui omonimo festival giunge alla XXI edizione. Quattro saranno i concerti che si terranno nel territorio del Parco: 10 settembre a Ercolano, Cratere del Vesuvio; 11 settembre a Pollena Trocchia, Conetti vulcanici del Carcavone; 16 settembre a Ottaviano, presso il Palazzo Mediceo; 24 settembre a Terzigno, Museo Emblema. Un calendario che porterà sul territorio artisti di fama internazionale e che, grazie al progetto Green Jazz, pone l’attenzione sulla sostenibilità degli eventi e sulla valorizzazione delle eccellenze gastronomiche, oltre che sulla buona musica.

Si comincia con “Enzo Avitabile Vesuvius Ascension”, concerto del maestro napoletano con Ashraf Sharif Khan, Rino Zurzolo e Gianluigi di Fenza che si prospetta come vero e proprio evento per i 300 spettatori che vi prenderanno parte. Dalle 16,30, visita a cura delle guide vulcanologiche del percorso che da quota 1000 porta al Cratere e poi musica fino al tramonto.

«Un allestimento a basso impatto ambientale – spiega Agostino Casillo, presidente del Parco – sia per quanto riguarda l’impianto acustico che gli allestimenti. Grazie all’impegno dell’Ente e della Fondazione Pomigliano Jazz, abbiamo siglato un protocollo che permetterà di realizzare un evento unico nel suo genere, in una delle location più suggestive al mondo. La preferenza per allestimenti contenuti, il percorso che i partecipanti faranno a piedi da quota 1000, la piccola pedana su cui si esibiranno i musicisti, sono scelte orientate al rispetto del nostro patrimonio naturalistico. Anche per questo motivo, abbiamo dovuto limitare la partecipazione al fine di rendere sicuro, per i partecipanti e per l’ambiente, il concerto».

L’11 settembre è la volta del “Solis String Quartet, Luca Aquino e Gianluca Brugnano” nella splendida cornice dei Conetti vulcanici del Carcavone a Pollena Trocchia, area recuperata grazie all’impegno di alcune associazioni che da anni lavorano per renderla fruibile a tutti. Anche in questo caso il concerto si terrà al tramonto, per rendere ancora più suggestiva la partecipazione all’evento. La terza tappa del Pomigliano Jazz all’interno del Parco del Vesuvio sarà il 16 settembre presso il Palazzo Mediceo, sede dell’Ente Parco, con “Chiamate Napoli 081 – Marco Zurzolo Quartet con Francesco Nastro, Marco De Rienzo e Claudio Romano”.

«Un concerto che segna la riapertura del Palazzo dopo i lavori di ristrutturazione. Un luogo straordinario che torna ad essere accessibile e che potrà essere visitato prima del concerto, a testimonianza di un ulteriore passo nella direzione di rilancio e valorizzazione del Parco e delle bellezze del territorio», conclude il presidente Casillo. Si chiude con “Trio di Salerno” il 24 settembre, presso il Museo Emblema di Terzigno.

POMIGLIANO jazz