Due giorni da incubo per Palma Campania che ha sofferto a causa dell’incendio sulla montagna di via Vecchia Sarno. Nel tardo pomeriggio di ieri si è arrivati finalmente alla soluzione del caso, attraverso l’utilizzo di un Canadair che ha spento definitivamente le fiamme dopo il lungo lavoro notturno dei vigili del fuoco che avevano tenuto lontano la lingua ardente dalle case.

Adesso, però, è arrivato il momento di contare i danni: diversi ettari di bosco sono infatti andati in cenere e lo scenario nella zona verso il borgo Castello è ai limiti della desolazione. Intanto arrivano conferme a riguardo della natura dolosa del rogo. A confermarlo è il viceispettore Vincenzo Ferrara, comandante della stazione del Corpo Forestale dello Stato di Roccarainola, intervenuto sin da subito sul posto con i suoi uomini e che coordinato le operazioni di spegnimento con la collaborazione di Legambiente Palma Campania: «Siamo intervenuti in maniera tempestiva, riuscendo ad ottenere Canadair ed elicotteri», spiega.

incendio palma