I boss della camorra napoletana, Edoardo Contini e Giuseppe Lo Russo, sono stati condannati a trent’anni di reclusione perché riconosciuti mandanti dell’omicidio di Gaetano Ruffa ritenuto un esponente della Nco di Raffaele Cutolo ucciso a piazza Carlo III a Napoli il 22 ottobre 1983.

La sentenza è stata emessa al termine del processo con rito abbreviato dal gup del Tribunale di Napoli Tommaso Miranda che ha accolto le richieste dei pm della Dda Henry John Woodcock e Enrica Parascandolo. Nel corso dell’ultima udienza Contini e Lo Russo hanno ammesso in aula di aver ordinato l’omicidio.

lo russo contini